GIOVANNA ROVEDO

Laureata presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma e laureanda in antropologia culturale presso La Sapienza di Roma. Dal 2009 lavora come danzatrice e coreografa in Italia e nel mondo. La maggior parte dei suoi progetti autoriali cerca di combinare il movimento con gli studi antropologici. Dal 2013 insegna danza contemporanea e percezione corporea a persone di tutte le età.

www.giovannarovedo.com

ASSOCIAZIONE CREAZIONI INDIGESTE

I Cjastrons hanno tra i 25 ed i 28 anni e conducono trasmissioni comico-satiriche su Radio Onde Furlane. Ogni loro show è unico e irripetibile, con sketch e interazioni assieme al pubblico.

“Cjastrons Live Show”  la radio che anima lo spazio

Preparatevi ad uno show comico d’intrattenimento, in diretta radiofonica su Radio Onde Furlane (90.0 Mhz o in streaming internet e app), in video-diretta sulla pagina Facebook dei Cjastrons e soprattutto dal vivo da una delle località più belle della regione.

Associazione Creazioni Indigeste creazionindigeste@gmail.com 

SAFAR MARZI un concerto dal sapore balcanico

Musiche dal mediterraneo al medioriente Safar in Farsi, la lingua iraniana, e in Arabo significa viaggio e Mazì significa insieme in greco. Safar Mazì è un progetto musicale dal Mediterraneo al Medioriente, un caleidoscopio di suoni e culture che si intrecciano tra loro: un percussionista maghrebino e le sue calde sonorità, un iraniano con i particolari e bellissimi strumenti della tradizione persiana, un friulano di origini siciliane con la sua amata fisarmonica e un veneto di origini pugliesi ai fiat.

FRANCO GIORDANI e MASSIMO GATTI

presentazione ultimo Album “Truòisparìs” interamente dedicato alla Valcellina Inizia la sua carriera artistica come frontman delle cover band Klautans e Top Secret, nel 1994 fa parte dei Lollipop e poi fonda i Bottle of Smoke, con i quali si esibisce fino al 2000. Nel 2000 fa parte dell’organico del Coro del Friuli Venezia Giulia nel concerto in onore di Papa Giovanni Paolo II (Brahms, Rapsodia Op. 53, diretta RAI TV) e nel 2004 si aggrega alla Polifonica udinese nell’opera “I giorni del riscatto”, andata in scena al Mittelfest. Nel 2004 inizia la sua collaborazione con il cantautore carnico Luigi Maieron. Con lui suona chitarra, bouzouki, mandolino, banjo e partecipa a numerosi spettacoli tra i quali “I turcs tal Friul”, “Con il cielo e le selve”, Festival Id&m tenutosi a Milano al Teatro degli Arcimboldi, con Davide Van de Sfroos, Francesco De Gregori, Enrico Ruggeri, Teresa De Sio, “Gioventù ribelle”, Concerto per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia tenutosi il 16 marzo 2011 a Torino in Piazza Vittorio Veneto con Davide Van de Sfroos, Roberto Vecchioni, “Tre uomini di parola” con Mauro Corona e Toni Capuozzo. Frequenta il seminario “Bottega della Musica” tenuto da Massimo Bubola a Gorizia nel 2009. Il suo componimento “Fum” riceve la segnalazione al Concorso nazionale di poesia in friulano “Sant’Antoni”, Città di Casarsa, edizione 2009. Partecipa come finalista alle ultime tre edizioni del Festival della Canzone Friulana (2010, 2012, 2015) al Teatro Giovanni da Udine con brani da lui composti e arrangiati da Valter Sivilotti. A partire dal 2012 collabora con il gruppo emiliano ME’ PEK & BARBA sia dal vivo che in studio. Dal 2014 fa parte del “Circolo acustico”, partecipa a numerose iniziative e i suoi brani “Effetti speciali” e “Nel giro di uno sguardo” vengono pubblicati nelle compilations “Vol. 1” e “Vol. 2”. Nel 2015 esce il suo album d’esordio “Incuintretimp” per l’etichetta friulana “Nota Music” – collana Block Nota, contenente anche alcuni racconti autobiografici. L’opera viene selezionata nel gruppo di finalisti alla Targa Tenco 2015, sezione “Opera prima”. Il brano “Prove a dimi tu” viene inserito nell’antologia SUNS (vol. 4) contenente una selezione dei migliori brani in lingua friulana nel periodo 2011 – 2015 e il brano “Fum” fa parte della “Compilation pal Friul” pubblicata nel 2017.

Recentemente è stato invitato ad esibirsi dal vivo alla rassegne internazionali Suns Europe, St Patrick’s Festival, Ledro in musica e Note in Rifugio. Nell’agosto del 2016 ha vinto il Festival della Canzone del Friuli Venezia Giulia col brano “A no reste plui nuie”, cantato assieme a Megan Stefanutti.

HARMONIEBRASS QUARTET

Diego Cal, Luca Del Ben TROMBE,
Martina Petrafesa CORNO

Tommasini TROMBONI

Da un’idea di Diego Cal, musicista friulano, già prima tromba solista dell’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, concertista e docente presso il Conservatorio Statale “C. Pollini” di Padova, si è sviluppato questo progetto artistico denominato Harmonie Brass. Si tratta di una formazione composta da professionisti, molti dei quali collaborano o hanno collaborato con prestigiose orchestre nazionali come l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, l’Orchestra del Teatro di Roma, l’Orchestra della Fenice di Venezia, l’Orchestra Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra della Fondazione Toscanini di Parma, l’Orchestra dell’Arena di Verona, tanto per citarne alcune, nonché docenti presso Conservatori e Scuole Statali del Triveneto. Questi musicisti sono accomunati dall’interesse per un genere musicale di alto profilo artistico e di ardua tecnicità, quale appunto il repertorio per gruppi di ottoni. Ensemble, come l’Harmonie Brass con un repertorio che spazia dal classico al leggero fino al musical, ottengono successi in campo internazionale in paesi come la Germania, dove il prestigioso ensemble German Brass, per fare un esempio, da anni viene considerato il miglior gruppo a livello mondiale.

L’Harmonie Brass Ensemble ottiene già da diversi anni una vasta eco nel panorama concertistico italiano sia in termini di originalità che di successo per gradimento di pubblico e di critica. Le peculiarità offerte da tale compagine permettono altresì di evidenziare aspetti virtuosistici dei singoli componenti. Divertire e divertirsi: questo è l’intento dell’Harmonie Brass che offre al pubblico un programma vario, che spazia dal repertorio operistico a composizioni di intensa carica meditativa, per proseguire sulle melodie di famosi musical o di travolgenti brani pop latini e swingati. Ciò che l’Harmonie Brass propone è far risaltare le poliedriche possibilità esecutive degli ottoni sia negli aspetti virtuosistici che in quelli melodici, soddisfando così i gusti e le aspettative anche del pubblico più esigente. L’Harmonie Brass Ensemble ha già all’attivo numerosi concerti sia in Friuli Venezia Giulia che in tutta Italia. La formazione è molto versatile e si esibisce sia sotto forma di decimino con o senza direttore, quintetto, quartetto con o senza timpani e organo, trio di trombe, e brass band con percussioni.

L’Harmonie Brass Ensemble ha all’attivo due CD: Classic and Swing e Barocco

LE COMPAGNIE DELLA RASSEGNA “ECHO DI BROCANTE” 1° ED.

“Amer i Africa Circ cia” 

Amer e l’Africa sono due artisti circensi specializzati in mano in mano.  Si sono incontrati in una serie di workshop a Central verticale Circo a Barcellona nel 2011. Da allora, hanno frequentato corsi intensivi per migliorare la loro tecnica e scoprire il proprio linguaggio. Attraverso l’uso di oggetti trovano il modo di capire e mettere in pratica la loro disciplina, cosa che permette loro di esplorare nuove possibilità per esprimere la fragilità del movimento e della forma.

www.amerafricacirc.com

ENVA’ è come una barriera una parete sottile costruita da noi stessi

Spesso costruiamo barriere mentali per proteggerci da un pericolo emotivo supposto che viene da altri, passiamo la nostra vita a cercare il modo per liberare noi stessi, e tutto quello che serve è quello di gettare giù il muro che ci impedisce di sentirci pienamente e comunicare senza barriere.

In ENVA’ riflettiamo simbolicamente sulla stupidità umana e su tutte le azioni che compiamo invano nel tentativo di trovarci l’un l’altro.

Tutto questo movimento con la tecnica della mano nella mano, attraverso l’integrazione delle figure della scenotecnica, che unisce acrobazie, la storia, l’umorismo, l’intensità, l’emozione, l’innovazione e la bellezza.

LA COMPAGNIA
Circo No Ato (Brasile Rio De Janeiro)

Cico No Ato è un collettivo di 12 artisti che svolge azioni mirate alla democratizzazione dell’accesso alla cultura attraverso la creazione e la diffusione di spettacoli circensi. Gli artisti sono formati in molteplici settori quali teatro, danza, regia teatrale, giornalismo, economia e lavoro sociale, nonché nelle arti circensi. Nel corso degli ultimi anni hanno creato due spettacoli “Um dia de João” e “Febril”, con i quali hanno girato nello Stato di Rio de Janeiro, in città con poche istituzioni culturali e nei quartieri della capitale al di fuori dell’asse Zona Media Sud per un totale di più di 150 presentazioni in circa 20 città diverse e 28 quartieri di Rio de Janeiro. Con questi lavori hanno inoltre partecipato a festival di importanza internazionale: Festival Internazionale di Rio de Janeiro Circo, Circo SESC Festival di San Paolo, FIL – Lingue Festival di cambio a Rio de Janeiro, San il Circo all’in Circa è iscritto presso il Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato con il n° 589 – C.F. 94117370307 Paolo Festival del Circo, Field Circus Festival Mourao, Paraná, Picadeiro Angeli, Rio de Janeiro. Nel 2016 il gruppo conclude il processo di creazione per il nuovo spettacolo della compagnia, che comincia con una residenza artistica presso la Central del Circ a Barcellona nel mese di settembre e ottobre 2015 e termina con la realizzazione di “A Salto Alto” che debutta nel giugno 2016.

“A SALTO ALTO – Entre gentilezas e extermínios”

racconta la storia di sette persone che quando hanno accesso ad un altro modo di vivere lasciano loro esperienze e cominciano a indossare una nuova realtà.

Lo spettacolo si sviluppa tra la tensione di un ambiente formale e raffinato, e personaggi che portano nella loro essenza, l’irriverenza di chi deve reinventare e dare un nuovo significato alla vita in ogni momento.

Lo spettacolo profana la romantica favola di Cenerentola e tiene come principale critica il consumismo dilagante della nostra società.

SCRITTORI

ALESSANDRA BELTRAME

NICOLO’ GIRALDI

ILARIA TUTI

MAURO DALTIN

PAOLO COGNETTI

UTI delle Valli e Delle Dolomiti Friulane

Ufficio Cultura, Affari Generali, Politiche giovanili

Responsabile Rita Bressa tel. 0427 76038

Riferimento per l’iniziativa Luisa Perini tel. 0427 76038 

Via Venezia 18/B Maniago (Pn)